Blog WellTax

Piano di crescita 2022: le nuove soglie dell'imposta di bollo spiegate in cifre

26 settembre 2022

Il nuovo cancelliere, Kwasi Kwarteng, ha annunciato venerdì 23 settembre una serie di misure per combattere l'aumento dell'inflazione e il suo impatto sulle famiglie.

Una delle misure più discusse è l'aumento della soglia dell'imposta di bollo da 125.000 a 250.000 sterline e da 300.000 a 425.000 sterline per gli acquirenti per la prima volta, consentendo a più di 200.000 acquirenti di non pagare l'imposta di bollo.

La misura ha effetto immediato, il che significa che gli acquirenti che stanno completando l'acquisto di una casa oggi dovrebbero essere in grado di beneficiare degli sgravi fiscali.

Supponendo che le fasce di imposta di registro preesistenti rimangano invariate, l'annuncio di Kwarteng significa che il costo dell'imposta di registro su una casa media da 312.000 sterline in Inghilterra scenderà da 5.600 a 3.100 sterline, con un calo dell'80%.

Le nuove tariffe sono quindi le seguenti:

- 0%: £0 - £250.000 (£425.000 per chi acquista una prima casa);

– 5%: £250,000 – £925,000;

– 10%: £925,000 – £1,500,000;

– 12%: £1,500,000+.

Il ministro delle Finanze britannico ha aggiunto che l'imposta di registro scontata per gli acquirenti di prima casa si applicherà alle proprietà che costano fino a 625.000 sterline, rispetto a 500.000 sterline.

Il termine per il pagamento dell'imposta di registro rimane di 14 giorni dalla data di completamento dell'acquisto dell'immobile.

Tuttavia, la misura ha creato una serie di dubbi tra gli addetti ai lavori; l'Institute for Fiscal Studies sostiene che, sebbene Liz Truss e Kwasi Kwarteng siano sostenitori di una bassa tassazione, i loro tagli lascerebbero comunque la tassazione come quota del PIL al livello più alto dagli anni Cinquanta.

Se l'Office for Budget Responsibility (OBR) fosse stato autorizzato a produrre oggi una nuova previsione economica, avrebbe scoperto che il governo era sulla buona strada per raggiungere i suoi obiettivi fiscali, ma l'Institute for Fiscal Studies, che ha un mandato analitico simile a quello dell'OBR, ha esaminato i dati e ha scoperto che il governo potrebbe mancare due obiettivi chiave: la riduzione del debito in percentuale del PIL entro il terzo anno della previsione e il pareggio delle partite correnti entro il terzo anno.

Kwarteng non ha annunciato alcuna modifica agli altri scaglioni di imposta. Supponendo che queste aliquote rimangano invariate, gli acquirenti pagherebbero l'imposta di registro a un'aliquota di 5% sul valore di un immobile superiore a 250.000 sterline fino a 925.000 sterline, 10% sul valore compreso tra 925.000 sterline e 1,5 milioni di sterline, e poi un'aliquota massima di 12% oltre 1,5 milioni di sterline.

Inoltre, il cancelliere non ha annunciato alcuna modifica alla sovrattassa sulle case aggiuntive, che rimarrà a tre punti percentuali, o alla sovrattassa sugli acquirenti stranieri, che rimarrà a due punti percentuali.

Domenico Santomasi

Foto di Rowan Heuvel su Unsplash

Articoli correlati

11 giugno, 2024

Aumento delle soglie di revisione nel Regno Unito

06 Giugno, 2024

Che cosa significa il Non Resident Landlord Scheme UK per i proprietari residenti all’estero con immobili in UK?

Cerca qualcosa