Blog WellTax

Gli Emirati Arabi Uniti sono prossimi alla rimozione dalla lista dei Paesi sotto osservazione per crimini finanziari

4 dicembre 2023

La Financial Action Task Force (FATF) ha recentemente annunciato il buon esito dell'ispezione di osservanza alle norme degli Emirati Arabi Uniti, riconoscendo i significativi passi avanti compiuti dal Paese nell'implementazione delle misure di lotta al riciclaggio. Come parte di questo processo, il FATF sta pianificando una visita negli EAU prima di febbraio del prossimo anno.

I progressi compiuti dagli Emirati Arabi Uniti in vari settori, come l'assistenza alle indagini sul riciclaggio di denaro, l'applicazione di sanzioni per la non osservanza alle rispettive norme nelle istituzioni finanziarie e l'aumento dei procedimenti giudiziari, hanno contribuito a far sì che gli EAU venissero rivalutati per una possibile rimozione dalla lista FAFT dei Paesi sotto stretta vigilanza.

In risposta a questa notizia, Ahmed Ali Al Sayegh, Ministro di Stato degli EAU, ha espresso entusiasmo per l'imminente visita di valutazione del FAFT. Ha sottolineato il continuo impegno degli Emirati Arabi Uniti nel rafforzare il proprio quadro normativo contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. Al Sayegh ha sottolineato l'importanza della collaborazione internazionale nella lotta al crimine finanziario e alle sue varie forme.

Il successo della prossima ispezione potrebbe portare alla rimozione degli EAU dalla lista grigia del FAFT, allineandoli ad altre giurisdizioni come Barbados, Gibilterra e Uganda. Gli EAU erano stati inseriti nella lista grigia lo scorso anno, in quanto era stata evidenziata la necessità di misure più severe.

Khaled Mohammed Balama, Governatore della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti (CBUAE) e Presidente del Comitato nazionale degli Emirati Arabi Uniti contro il riciclaggio di denaro e la lotta al finanziamento del terrorismo e delle organizzazioni illegali, ha sottolineato il costante impegno degli Emirati Arabi Uniti nel preservare l'integrità del sistema finanziario globale. Ha inoltre evidenziato l'aumento delle risorse e delle competenze impiegate per migliorare le capacità degli EAU nella lotta ai crimini economici sia a livello nazionale che internazionale.

I recenti sforzi degli EAU nella lotta al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo hanno dato risultati positivi. In particolare, gli EAU hanno confiscato beni per un valore di oltre 1,3 miliardi di Dh (354 milioni di dollari) tra marzo e metà luglio 2023, dimostrando un deciso impegno del paese in questa lotta. Inoltre, nella prima metà dell'anno sono state emesse multe per un totale di 199 milioni di Dh, superando la somma delle multe emesse negli anni precedenti (76,2 milioni di Dh nel 2022, 8,4 milioni di Dh nel 2020 e 800.000 Dh nel 2019), a prova della ferma volontà degli EAU di combattere i crimini finanziari.

Per una prima consulenza sul mercato degli EAU, inviati un'e-mail a info@well-tax.com.

Articoli correlati

16 Maggio, 2024

Gli Emirati Arabi Uniti presentano il 10-Year Blue Residency Visa: Dettagli sull'ammissibilità e sulla domanda

16 Maggio, 2024

Sbloccare nuove opportunità: Dubai Remote Work Visa

Cerca qualcosa