Blog WellTax

Bank of America registra un utile di $2,4 miliardi nonostante l'onere fiscale

17 gennaio 2018

Bank of America ha fornito un'ulteriore prova del fatto che si sta riprendendo dal prolungato malessere post-crisi, dopo aver eliminato un onere fiscale di $2,9 miliardi e una perdita di $292 milioni sospettata di essere dovuta allo scandalo Steinhoff, generando l'utile annuale più alto dal 2006.

La seconda banca statunitense per asset, che per anni è stata afflitta da problemi legali e normativi, mercoledì ha registrato un miglioramento dei ricavi nelle attività di consumer banking, wealth management e global banking. I mercati globali, colpiti da un calo del 13% dei ricavi da reddito fisso, valute e materie prime, sono stati l'unica divisione a registrare un calo nel quarto trimestre.

Anche i problemi finanziari del rivenditore sudafricano Steinhoff International, colpito da uno scandalo, hanno intaccato i profitti. La banca ha dichiarato che i suoi profitti sono stati colpiti da un "charge-off commerciale non statunitense di un solo nome", per un totale di $292 milioni. Non ha fatto il nome del cliente, anche se rivali come JPMorgan Chase e Citigroup hanno subito perdite simili da Steinhoff.

Tuttavia, l'aumento dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve ha aiutato la banca a superare queste difficoltà. Bank of America è considerata una delle banche statunitensi meglio posizionate per beneficiare dell'aumento dei tassi, grazie al suo mix di prestiti e passività. Il reddito netto da interessi è aumentato di $1,2 miliardi, pari all'11%, rispetto a un anno fa.

La banca dovrebbe anche essere un grande beneficiario degli sgravi fiscali alle imprese statunitensi, anche se le riforme l'hanno costretta a una svalutazione immediata. Gran parte dell'onere è un'eredità delle perdite accumulate durante la crisi. Il codice fiscale consente alle aziende di dedurre le perdite passate dai profitti futuri. La legge fiscale entrata in vigore all'inizio dell'anno riduce il valore di questo beneficio, innescando una svalutazione di $1,9mld presso BofA. Le modifiche alla tassazione degli investimenti nel settore energetico hanno comportato un'ulteriore riduzione di $900m.

Gli oneri hanno fatto scendere l'utile netto del quarto trimestre da $4,5 miliardi di un anno fa a $2,4 miliardi. Per l'intero anno, tuttavia, l'utile netto è aumentato da $17,8 miliardi nel 2016 a $18,2 miliardi.

Gli investitori hanno guardato al di là del rosso contabile e le azioni di Bank of America sono salite dello 0,4% nelle contrattazioni pre-mercato. L'anno scorso le azioni di Bank of America hanno registrato la migliore performance tra le banche dello S&P 500, con una crescita del 35%.

Articolo tratto dal "Financial Times

Articoli correlati

01 Dicembre, 2023

Budget d’autunno UK 2023: cosa significa per i privati?

27 novembre 2023

Budget d'autunno UK 2023: cosa significa per le imprese?

Cerca qualcosa