logo

Aprire un business in UK

 

Londra è la prima città per investimenti europei e internazionali, assicurandosi gran parte del flusso di capitali esteri e scambi finanziari. Ciò ha portato molte imprese a localizzare le proprie attività nella capitale del Regno Unito.

È importante considerare che, per le aziende presenti oltremanica, risulta estremamente semplice l’accesso a fondi governativi e crediti che promuovono e sviluppano l’iniziativa d’impresa. Inoltre la snellezza burocratica e la flessibilità dovuta alla bassa pressione fiscale facilitano l’espansione societaria.

Le agevolazioni per le aziende, dunque, si possono raggruppare brevemente in tre macro aree:

  • Fiscale;
  • Burocratica;
  • Internazionalizzazione e reputazione (“brand image”).

Le principali forme societarie previste dalla legislazione britannica per la costituzione di un’azienda sono le seguenti:

  • LTD (Private Limited Company) = Srl italiana;
  • PLC (Public Limited Company) = Spa, La società di capitali italiana;
  • LLP (Limited Liability Partnership) = Società in accomandita italiana;
  • Permanent Establishment = Ramo aziendale da una società estera;

Sicuramente il modello più conveniente e flessibile è quello della LTD, in quanto oltre ad offrire la possibilità di avere un unico socio, condivide molti dei vantaggi delle altre forme societarie. Per esempio come in una PLC vi è la possibilità di:

  • Nominare degli amministratori e delegare i compiti aziendali;
  • Distribuire dividendi, che presentano hanno una tassazione maggiormente favorevole.

Oltretutto in comune ad una LLP:

  • Non vi sono vincoli nell’apporto di capitale aziendale, in quanto si può costituire anche con una sterlina;
  • Vi è la possibilità di evitare tutti gli adempimenti IVA se non si supera una determinata soglia di fatturato (85.000£ annui).

Una PLC deve avere un capitale minimo di £50.000, con almeno il 25% (£12.500) di questo apportato al momento della costituzione.  Alcuni vantaggi di una PLC sono:

  • Facilità nell’aumento di capitale dato che le azioni sono pubbliche e possono essere quotate in borsa;
  • Più accessibilità nell’ottenere finanziamenti dalle banche;
  • Vocazione all’internazionalizzazione data da più blasone del brand e societario dovuta alla grandezza della PLC.

Una LLP è utilizzata solitamente da gruppi di professionisti quali (avvocati, medici ecc.) nel quale il profitto viene distribuito in base a patti parasociali. I punti di forza di una LLP sono:

  • Patti parasociali tra professionisti possono essere tenuti privati e quindi non accessibili al pubblico;
  • Molto usata per aziende che operano nella gestione dei servizi finanziari, assicurativi e pensionistici;
  • Possono far parte di questa tipologia di azienda solo gli azionisti (designated members) e quindi i costi della struttura possono risultare minori.

Per quanto riguarda il ramo aziendale, il discorso cambia notevolmente. La pratica più importante da espletare in Regno Unito sarà la registrazione alla Camera di Commercio inglese (Company House) ed il deposito della dichiarazione fiscale societaria, con annesso pagamento di eventuali tasse all’agenzia delle entrate (HMRC). Tra le opzioni che offre questa tipologia di azienda ci sono:

  • Il deposito dei bilanci presso la camera di commercio inglese (Companies House) è facoltativo;
  • La facilità di ottenere finanziamenti dalle istituzioni bancarie perché collegati ad una società più grande e consolidata;
  • La possibilità di portare le perdite in bilancio alla controllante.

Per maggiori informazioni non esitare a contattarci.

Interessato ai nostri servizi?

Per saperne di piú richiedi un preventivo online
Ricevi i nostri aggiornamenti tramite la Newsletter